Bonus Bebè 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Confermato il decreto attuativo che permette alle neomamme di richiedere un assegno di 80 € mensili per 3 anni.

Per tutte coloro che avranno la gioia di diventare mamma tra il 1 Gennaio 2015 e il 31 Dicembre 2017 ci sarà, entro 90 giorni dalla nascita del neonato, la possibilità di richiedere il Bonus Bebè.

Riportiamo di seguito uno stralcio del testo Comma 125

"125. Al fine di incentivare la natalita' e contribuire  alle  spese
per il suo sostegno, per ogni  figlio  nato  o  adottato  tra  il  1º
gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017  e'  riconosciuto  un  assegno  di
importo pari a 960 euro annui erogato  mensilmente  a  decorrere  dal
mese  di  nascita  o  adozione.  L'assegno,  che  non  concorre  alla
formazione del reddito complessivo di cui all'articolo  8  del  testo
unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica  22  dicembre
1986, n. 917, e successive  modificazioni,  e'  corrisposto  fino  al
compimento del terzo anno di eta' ovvero del terzo anno  di  ingresso
nel  nucleo  familiare  a  seguito  dell'adozione,  per  i  figli  di
cittadini italiani o di uno Stato membro  dell'Unione  europea  o  di
cittadini di Stati extracomunitari con permesso di soggiorno  di  cui
all'articolo 9 del testo  unico  delle  disposizioni  concernenti  la
disciplina  dell'immigrazione  e   norme   sulla   condizione   dello
straniero, di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998,  n.  286,  e
successive modificazioni, residenti in Italia e a condizione  che  il
nucleo familiare di appartenenza del genitore  richiedente  l'assegno
sia  in  una  condizione  economica  corrispondente   a   un   valore
dell'indicatore  della  situazione  economica   equivalente   (ISEE),
stabilito ai sensi del regolamento di cui al decreto  del  Presidente
del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159, non  superiore  a
25.000 euro annui. L'assegno di cui al presente comma e' corrisposto,
a domanda, dall'INPS, che provvede alle relative attivita', nonche' a
quelle del comma 127, con le risorse umane, strumentali e finanziarie
disponibili a legislazione vigente. Qualora il  nucleo  familiare  di
appartenenza del genitore richiedente l'assegno sia in una condizione
economica corrispondente a un valore dell'ISEE,  stabilito  ai  sensi
del citato regolamento di cui al decreto del Presidente del Consiglio
dei ministri n. 159 del 2013,  non  superiore  a  7.000  euro  annui,
l'importo dell'assegno di cui al primo periodo del presente comma  e'
raddoppiato. "

Per l'intero testo del Decreto Legge fare riferimento al link seguente:

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/12/29/14G00203/sg